Bronte

Nel 1520, per decreto dell’imperatore Carlo V d’Asburgo, fu creata la città di Bronte. L’ammiraglio britannico Horatio Nelson fu insignito del titolo di Duca di Bronte nel 1799 da Ferdinando I delle Due Sicilie, con una donazione significativa di terreni, fra cui il Castello e la chiesa di Santa Maria nei pressi di Maniace. Durante il Risorgimento, la città fu teatro di un episodio controverso, noto come la Rivolta di Bronte. L’8 agosto del 1860, i contadini di Bronte si ribellarono occupando le terre dei latifondisti, dando credito alle promesse di equa ripartizione delle terre da parte di Garibaldi.
La rivolta fu soppressa da Nino Bixio mediante una rappresaglia. Oggi è un comune italiano di 19.437 abitanti.

In 1520, by decree of Emperor Charles V, was created the town of Bronte. The British Admiral Horatio Nelson was awarded the title of Duke of Bronte in 1799 by Ferdinand I of the Two Sicilies, with a significant donation of land, including the Castle and the church of Santa Maria near Maniace. During the Renaissance, the city was the scene of a controversial episode, known as the Revolt of Bronte. On 8 August 1860, the peasants of Bronte rebelled occupying the lands of the landlords, giving credence to the promises of equi-table distribution of land by Garibaldi. The revolt was suppressed by Nino Bixio through retaliation. Today is an Italian town of 19.437

 

L’economia
Economy

La coltivazione e la produzione di pistacchio rappresenta per Bronte un’importante fonte di reddito, talmente importante che è stata forgiata l’espressione Oro Verde per identificare il prodotto. La città di Bronte ha saputo sfruttare questo regalo della natura, infatti nel suo territorio si contano oltre 1000 produttori. Complessivamente l’ Oro Verde produce annualmente una ricchezza di circa 20 milioni di euro e costituisce l’1% della produzione mondiale. Il Pistacchio di Bronte è coltivato in un territorio posto tra i 400 e i 900 metri sopra il livello del mare.

The cultivation and production of pistachio is for Bronte an important source of income, as to be dubbed the “Green Gold”. The city of Bronte has been able to exploit this advantage, in fact, in its territory there are more than 1000 producers. Overall, the “Green Gold” annually produces a wealth of around 20 million euro and represents 1% of world production.
The Bronte Pistachio is grown in the municipalities of Bronte, between 400 and 900 meters above the sea level.

 

I Brontesi
Bronte’s People

Gli abitanti di Bronte trovano occupazione prevalentemente nell’agricoltura e nell’industria tessile. Il territorio ha una variegata produzione agricola: ulivi, aranci, fichi d’India, mandorli, castagni, noccioli, viti, peri e pistacchi convivono su un suolo contraddistinto da terre vulcaniche e argillose, coltivate e tramandate da secoli da padre in figlio.

The inhabitants of Bronte are employed mainly in agriculture and textiles. The territory has a varied agricultural production: olive trees, orange trees, hedges of prickly pears, almond, nut, screw, pear and pistachio coexist on a land marked by volcanic soils and clay, cultivated and passed down for centuries from father to son.

Il Pistacchio Pistachio

Introdotti in Europa dagli Arabi e coltivati con denominazione DOP in Sicilia (qualità di Bronte, nominata Presidio Slow Food), i pistacchi sono ricchi di vitamina A, B1 (o tiamina), B2, B3, B5, B6, C, oltre a ferro, fosforo e manganese, potassio, rame. Una delle proprietà curative più apprezzate di questo tipo di frutta secca è quella di aiuto per il cuore. Grazie al proprio contenuto di vitamina E, in particolare di gamma-tocoferolo, i pistacchi favoriscono la naturale protezione del sistema cardiovascolare. Un aiuto naturale indicato soprattutto per il benessere del cuore dei fumatori. Il loro contenuto di grassi monoinsaturi e polinsaturi favorisce infatti l’abbassamento del contenuto di colesterolo cattivo (LDL) nel sangue.

Introduced in Europe by the Arabs and cultivated with DOP in Sicily (as Bronte, named Slow Food Presidium), pistachios are rich in vitamin A, B1 (or thiamine), B2, B3, B5, B6, C, as well as iron, phosphorus and manganese, potassium, copper. One of the most popular healing properties of this type of dried fruit is to help the heart. Thanks to its content of vitamin E, in particular of gamma-tocopherol, pistachios favor the natural protection of the cardiovascular system. A natural aid indicated above for the welfare of the heart of smokers. Their content of monounsaturated and polyunsaturated fats also favors lowering the bad cholesterol (LDL) in the blood.

Privacy Policy Cookie Policy